Città dell’Olio: tutte le iniziative dell’autunno

olivi
L’associazione lancia un calendario fitto di attività mirato alla divulgazione e alla valorizzazione dell’olio e dei suoi territori di origine. Si inizia con la seconda edizione della Camminata tra gli Olivi

Nell’anno in cui il Mibact e il Mipaaf hanno approvato l’adozione del 2018 come Anno del Cibo italiano, la Giornata nazionale della Camminata tra gli Olivi, si propone come un modo nuovo di far scoprire e sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi dell’olio extravergine nuovo, della raccolta, del paesaggio olivicolo come patrimonio indissolubile dei nostri territori e valore che costituirà una ricchezza per le future generazioni.

L’evento si svolgerà domenica 28 ottobre; sono già oltre 120 in tutta Italia le città che hanno raccolto l’invito dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio per proporre incontri, itinerari, degustazioni nella cornice di un evento che già con la prima edizione si è affermato come driver turistico nazionale.

Dal Trentino alla Sicilia dunque saranno tante le occasioni per camminare circondati dal suggestivo paesaggio degli olivi, con itinerari dedicati a famiglie e appassionati alla scoperta del patrimonio olivicolo italiano, attraverso paesaggi legati alla storia e alla cultura dell’oro verde.

La partecipazione è aperta a tutti e sarà articolata in uno o due percorsi di lunghezza variabile in cui bambini, famiglie, giovani e adulti saranno guidati alla scoperta del patrimonio olivicolo delle Città dell’Olio e che termineranno in un frantoio, in un’azienda olivicola o in un Palazzo storico della città, dove si potrà degustare l’olio novello locale.

Tra novembre e dicembre riprendono anche le tappe del Girolio d’Italia, il progetto più caratterizzante degli scopi e delle attività dell’Associazione nazionale Città dell’Olio in un itinerario che percorre l’Italia, con una tappa in ogni Regione, alla scoperta del patrimonio enogastronomico del nostro Paese, seguendo l’ideale filo d’olio che unisce le culture e i paesaggi rurali italiani esaltandone le peculiarità e i valori degli stessi territori. I prossimi appuntamenti: a Pitigliano (Gr) dal 9 all’11 novembre; a Spello (Pg) dal 16 al 18 novembre; a Diano Marina (Im) il 25 novembre; a Canino (Vt) dall’8 al 10 dicembre 2018 e infine ad Alghero (Ss) dal 14 al 16 dicembre.

Dal 9 all’11 novembre si tiene la 18° edizione di OliOliva ad Imperia, di cui l’Associazione è promotrice: è la festa dell’olio nuovo ligure e delle eccellenze agroalimentari artigiane e florovivaistiche della regione.

Con più di 200 aziende espositrici e migliaia di visitatori, porterà in scena nelle vie, nelle piazze e negli angoli caratteristici di Imperia Oneglia, l’olio extravergine assieme ai prodotti tipici di nicchia.

Caratteristica dell’appuntamento ligure è principalmente il carattere festoso che celebra l’olio appena franto, facendo rivivere Imperia ‘capitale dell’olio’, grande vetrina per i produttori e per il territorio, dove l’olio non è solo un alimento, ma una cultura e l’olivo è l’elemento caratterizzante della civiltà mediterranea. OliOliva valorizza e promuove le eccellenze enogastronomiche e turistiche liguri e le proprietà della Dieta Mediterranea anche attraverso, workshop, scambi di buone pratiche, convegni.

Con la ripresa delle attività scolastiche, l’associazione torna anche a lavorare con le scuole primarie delle Città dell’olio italiane, attraverso il concorso didattico Bimboil, un progetto educativo ideato per i bambini delle scuole elementari in grado di sensibilizzare studenti e famiglie al tema dell’extravergine. A partire da quest’anno scolastico 2018/2019 tale progetto è stato esteso anche agli istituti agrari (con il progetto AgriOil) e agli istituti alberghieri (con il progetto MasterOil) per i quali è stato sviluppato un programma didattico on line (web e social) dedicato al tema della cucina a base di olio evo e al paesaggio olivicolo storico. Per l’occasione è stato creato il portale www.olioincattedra.it, nel quale è stata inserita tutta la documentazione inerente le tre progettualità: Olio in Cattedra è un vero e proprio progetto di educazione alimentare. L’Associazione Nazionale Città dell’Olio riconosce infatti alla formazione e all’educazione dei bambini e dei giovani un ruolo fondamentale al fine di formare consumatori consapevoli della qualità e cittadini capaci di riconoscere le risorse offerte dal proprio territorio, promuovendo la conoscenza e l’apprezzamento del gusto e dei molteplici valori collegati all’olio extravergine, dando primario rilievo al suo legame con il territorio di origine.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome