Home Ricerca scientifica

Ricerca scientifica

Studi scientifici sui temi più rilevanti della moderna olivicoltura, dalla prevenzione delle malattie dell'olivo all'olivicotura biologica, fino alle tecniche di estrazione dell'olio

progetto olive matrix

Olive Matrix, fra gli olivi arrivano droni e robot

Il progetto Olive Matrix è lo specchio dell’innovazione tecnologica nelle campagne olivetate
innovazione tecnologica in frantoio

Innovazione scientifica e tecnologica per la sostenibilità della filiera

La collaborazione tra aziende ed enti di ricerca ha generato negli ultimi anni nuove soluzioni per la lavorazione delle olive, nell’ottica di un aumento di rese e qualità e nel rispetto dei principi di sostenibilità ed economia circolare
olivicoltura superintensiva

Olivicoltura superintensiva, come va in Italia?

In 20 anni il superintensivo è notevolmente cresciuto, sia nelle superfici occupate sia nella capacità di gestirlo correttamente, malgrado alcuni limiti derivanti dal peso della tradizione culturale
progetto sinol

Sinol, un progetto per aumentare la sicurezza nell’oliveto

Il progetto di cooperazione Sinol punta a realizzare una nuova macchina per rendere sicure le operazioni di potatura e raccolta negli oliveti terrazzati della Liguria
progetto molti

Dal progetto “Molti” spunti per il rilancio dell’olivicoltura italiana

Tutte le soluzioni messe a punto dalla ricerca Crea per dare nuovo slancio agli oliveti tradizionali e intensivi. Lo sviluppo del comparto olivicolo-oleario può passare attraverso l’impiego di diversi modelli colturali, che possono integrarsi l’uno con l’altro in modo da prevedere “olivicolture” differenti
progetto triecol

Progetto Triecol, la lente sul comparto olivicolo-oleario

Una intensa tre-giorni organizzata nell’ambito di Triecol ha posto sotto esame i punti di forza e le criticità della produzione olivicolo-olearia in Italia. Ampia partecipazione di oltre 3.000 interessati da Università, Centri di ricerca, istituzioni, associazioni di categoria e imprenditori agricoli

Collezioni di germoplasma olivicolo, innovazione e qualificazione varietale

La rete delle collezioni italiane di olivo, tra le più ricche al mondo, è uno strumento indispensabile per l’autenticazione e la valorizzazione varietale

E-magazine

Tecniche, prodotti e servizi dalle aziende
E-magazines

Rettangolo

Catalogo Aziende e Prodotti

Un modo semplice per cercare un'azienda o un prodotto!

Bottone #1

L'Esperto risponde

I consigli di Terra e Vita agli agricoltori

Rettangolo piede

AgriAffaires

Acquisto e vendita macchinari agricoli
AgriAffaires

olivicoltura di precisione

Olivicoltura, ancora indietro nell’agricoltura di precisione

Il comparto olivicolo sconta, anche per l’Agricoltura 4.0, un ritardo storico nell’aggiornamento tecnologico complessivo. Ma intanto qualcosa si muove, soprattutto a livello di progetti di ricerca. Samanta Zelasco, ricercatrice del Crea-Ofa sede di Rende, ha illustrato l’attuale livello di sviluppo in un webinar organizzato nell’ambito del progetto Triecol
progetto triecol giovani

Triecol, olivicoltura e innovazione: il ruolo dei giovani

Il progetto promosso dalla sede di Rende (Cs) del Crea-Ofa e finanziato dal Psr Calabria 2014/2020 punta a favorire il ricambio generazionale nell’olivicoltura calabrese
cimice assassina

Dalla cimice assassina un possibile contributo al controllo della Xylella

Per Francesco Porcelli, docente di Entomologia dell’Università di Bari, Zelus renardii può diventare un possibile alleato per il controllo biologico della sputacchina dei prati, principale vettore del temibile batterio
progetto triecol

Progetto Triecol, per una rete fra ricerca e comparto olivicolo-oleario calabrese

Il progetto, promosso dal Crea e finanziato dal Psr Calabria 2014/2020, punta a rendere la filiera realmente innovativa e sostenibile
progetto redox

Redox, rilevazione precoce a distanza di Xylella

Il progetto mira a sviluppare capacità di riconoscimento precoce della malattia su larga scala, prima che la stessa sia visibile all’uomo, attraverso l’osservazione della risposta nello spettro elettromagnetico delle piante da olivo
conservazione olive da tavola

Olive da tavola, conservazione, stabilizzazione e confezionamento

Tecniche e accorgimenti per conservarle e presentarle al meglio sono stati illustrati dal professor Marco Poiana dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria in occasione di un webinar organizzato nell’ambito del progetto Alive
xylella evootrends

Xylella protagonista anche a Evootrends 2021

Per il presidente di Unaprol, Granieri, nel Salento 5.000 posti di lavoro sono stati perduti e la produzione è diminuita dell’80%, ma la metà delle risorse disponibili non è stata spesa. La notizia buona è che il batterio ha rallentato la sua corsa, ma Boscia dell’Ipsp-Cnr non si è mostrato ottimista sulla possibilità di individuare a breve altro germoplasma resistente, oltre le già note cultivar Leccino e Fs-17

Dimensione del frutto, andromonoicia e fitness

Dalla fioritura e allegagione all’accrescimento del frutto: come si forma l’oliva e con quali conseguenze sulla produzione dell’olivo
progetto competitive

COMPETiTiVE, claim salutistici per valorizzare gli oli extravergini di oliva di...

Dopo tre anni di ricerche il progetto COMPETiTiVE è giunto al termine dell'attività e ha organizzato il convegno “Claim salutistici e valorizzazione degli oli extravergini di oliva di alta qualità” per presentare tutti i risultati ottenuti
terroir olive da mensa

Anche la qualità delle olive da mensa dipende dal terroir

Cultivar, gestione colturale e olivagione determinano la qualità in campo delle olive da mensa. E l’effetto dell’areale di coltivazione e produzione sulla cultivar è decisivo. Come ha dimostrato uno studio comparativo realizzato dal gruppo di ricerca del professor Camposeo dell’Università di Bari sulla Termite di Bitetto, nota varietà pugliese di olivo da mensa
css.php