Olivemap, la mappa delle aree olivicole italiane

Progetto Olivemap
Un progetto per censire le superfici olivicole nazionali. Uno strumento che aiuterà a individuare le necessità del settore

Come noto, il Piano Olivicolo Nazionale per far fronte alle criticità del settore ha individuato alcune attività volte ad aumentare l’efficienza dell’olivicoltura italiana, ovvero aumentare la produzione, incentivare e sostenere l’organizzazione e l’aggregazione economica degli operatori di settore, sviluppare e promuovere le attività di ricerca.

In questo quadro, e con l’obiettivo di fornire informazioni aggiornate e attendibili sulla distribuzione ed estensione geografica delle superfici olivetate in Italia, il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha finanziato il progetto “Mappatura dei fabbisogni di investimento e monitoraggio dell’olivicoltura italiana” (Olivemap).

L’obiettivo strategico generale del progetto è quello di garantire un coordinamento dei dati sul settore olivicolo per giungere a informazioni ufficiali univoche, integrando più basi dati, mediante l’impiego dei più recenti strumenti tecnologici disponibili dal telerilevamento, al fine di incrementare il livello di dettaglio e le informazioni desumibili sull’olivicoltura italiana.

Due task

Il progetto si articola in due Task. Il primo Task è finalizzato a fornire un quadro conoscitivo della realtà delle Organizzazioni dei Produttori (OP) olivicoli, per comprendere sia i fattori che limitano la loro operatività come strumenti di aggregazione dell’offerta e sia i fattori maggiormente incentivanti la trasformazione delle OP in soggetti economici attivi e propulsivi per lo sviluppo del settore. A tal fine le OP e i loro associati sono stati analizzati sotto diversi punti di vista.

Il secondo Task è finalizzato a sviluppare e utilizzare metodologie innovative basate sul telerilevamento per la mappatura delle superfici olivetate, per le regioni focus (Puglia, Sicilia, Calabria). Tramite tale attività viene fornita una definizione univoca di superficie olivicola, base di riferimento necessaria per l’armonizzazione e la produzione di tutti i successivi strati informativi risultanti dal progetto, nonché alla definizione di una unità minima cartografabile, che sia da riferimento per futuri aggiornamenti della mappatura in Italia. I risultati verranno implementati in un sistema informativo geografico (Sit) e incrociati con altre banche dati esistenti (Agea, Sigrian, Sistan, Sian).

L’incrocio di tutte le informazioni acquisite nei due Task, l’implementazione e armonizzazione di tutte le banche dati e degli strati informativi disponibili relativi al settore olivicolo permetterà di ottenere una piattaforma integrata di coordinamento e gestione di informazioni ufficiali univoche, elemento imprescindibile per la corretta conoscenza e per la definizione di strategie di intervento nel settore olivicolo.

Due webinar

Le informazioni e i prodotti realizzati nell’ambito del progetto Olivemap costituiscono la base informativa necessaria per una corretta gestione del patrimonio olivicolo nazionale. Per come è stato concepito, il sistema è facilmente aggiornabile (es. valutazione delle aree colpite da Xylella) e integrabile con altre informazioni (es. densità di impianto) per una eventuale più approfondita caratterizzazione delle tipologie produttive in un’ottica di supporto alla programmazione di interventi a livello aziendale e comprensoriale.

I risultati del progetto Olivemap saranno presentati in occasione di due Webinar, il primo dei quali, sulla mappatura digitale dell’olivicoltura italiana, si terrà martedì 30 giugno 2020 alle ore 10:30.

SCOPRI IL PROGRAMMA

Olivemap, la mappa delle aree olivicole italiane - Ultima modifica: 2020-06-26T09:26:52+02:00 da Olivo e Olio

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome