E oltre 600 bambini per Biol Kids

Premio Biol, podio tutto italiano

Gli extravergini italiani sbancano la XVIII edizione del Premio Biol, la kermesse che pone a confronto in Puglia i migliori oli bio al mondo.
 E’ l’extravergine ‘Titone Dop Valli Trapanesi’ dell’azienda Titone di Trapani a vincere il titolo, risultando il migliore assoluto dell’ultima annata tra i 360 oli in gara giunti da 15 Paesi.
A seguire altri due italiani: il fiorentino ‘Byodo Collezione Andrea’ prodotto dalla Pruneti, ed il siracusano ‘Terraliva’ dell’Azienda Frontino.
Ad aggiudicarsi il Premio BiolPack (miglior accoppiata etichetta-packaging assegnato da una specifica giuria di esperti in comunicazione e consumo) lo spagnolo ‘La Organic’, dalla caratteristica forma a calamaio. Premio BiolKids, assegnato dalla giuria dei bambini, allo sloveno ‘Morgan’. Il premio Biol Puglia va al ‘Piantatella’ dell’omonima azienda di Statte, mentre il ‘Tenuta Arcamone’ prodotto a Bitritto da De Carlo si aggiudica il riconoscimento tematico per la miglior coratina. Entrambi si sono classificati tra i primi dieci, fascia in cui hanno spiccato anche oli esteri come il portoghese ‘Risca Grande’ e lo stesso sloveno ‘Morgan’.
La proclamazione dei vincitori è avvenuta a Castel del Monte, con i 600 bambini del BiolKids: progetto che con percorsi formativi e laboratori d’assaggio degli oli bio ha coinvolto 24 classi delle scuole primarie di tutte le province pugliesi e anche i coetanei di Maisach, in Baviera, formando un baby panel che in mattinata ha affiancato i giurati internazionali per assegnare l’olio più piacevole per i giovani palati. I 350 oli in concorso provengono da Arabia Saudita, Argentina, Cile, Germania, Grecia, Israele, Libano, Portogallo, Slovenia, Spagna, Tunisia, Turchia, Marocco e Francia - quest’ultime due al debutto - oltre all’Italia. Il Premio Biol è patrocinato da Ifoam e AgriBio Mediterraneo e promosso da Regione Puglia, Camera di Commercio di Bari e Città di Andria, in collaborazione con Gal Le Città di Castel del Monte, Gal Murgia Più, Associazione BiolItalia, Consorzio Puglia Natura, Acu.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome