Eco-Trap, trappole Attract and kill contro la mosca dell’olivo

mosca dell'olivo
Sacchetto Eco-Trap

La difesa dell’olivo ha come obbiettivo principale la lotta alla mosca dell'olivo (Bactrocera oleae).

In questo contesto Biogard®, divisione di CBC (Europe) S.r.l., punto di riferimento nel settore dei mezzi di controllo biologico propone Eco-Trap, trappole "attract and kill" contro la mosca dell'olivo.

La linea Biogard propone l'impiego della trappola BacTrap (2-3 trappole/ha) per il monitoraggio del fitofago ed entro la prima metà di luglio l'applicazione di Eco-Trap (metodo Attract&Kill) che sfruttano un attrattivo alimentare ed un dispenser di feromone sessuale per attirare rispettivamente le femmine ed i maschi a contatto con un pannello trattato con deltametrina, che ne causa la morte.

Eco-Trap è una trappola a basso impatto ambientale, specifica per il controllo della mosca dell'olivo.

Il metodo Attract&Kill si basa su un'azione preventiva di abbattimento degli adulti della mosca dovuta a due modalità attrattive che agiscono sinergicamente:

- un feromone sessuale che attira i maschi;

- di sali d'ammonio, contenuti nel sacchetto, che costituiscono un attrattivo alimentare per maschi e femmine del fitofago.

La combinazione tra l'attrattivo alimentare e il feromone sessuale è di fondamentale importanza per il successo della difesa da questo pericoloso fitofago.

Eco-Trap è costituita da un sacchetto in polietilene (dimensioni di 15 x 20 cm) che contiene un attrattivo alimentare, rivestito all'esterno di carta speciale trattata con un piretroide insetticida (deltametrina) che, per questa specifica applicazione, non entra a contatto con la vegetazione ed è ammesso in Agricoltura Biologica. Unitamente alla busta viene fornito un dispenser contenente il feromone (attrattivo sessuale). Una volta attivata, gli adulti della mosca vengono attirati sulla superficie della trappola e, dopo averla toccata, muoiono rapidamente.

Per una ottimale erogazione delle sostanze attrattive, in fase d'installazione delle trappole in campo è necessario praticare un forellino del diametro di un millimetro sia sul dispenser di feromone (nella parte vuota della capsula), che nella parte centrale della metà superiore del sacchetto. È opportuno che le trappole così predisposte siano collocate nella zona medio alta della chioma della pianta di olivo, evitando l'esposizione diretta ai raggi solari ed il contatto con rami e foglie.

Una trappola rimane attrattiva per almeno 5-6 mesi.

Il sistema si integra perfettamente con altri metodi di lotta, compreso l’uso di insetticidi di sintesi; in agricoltura biologica, in caso di elevate infestazioni si può intervenire con piretro naturale per abbassare la popolazione della mosca, mentre in prossimità della raccolta (quando tra l’altro le trappole possono essere meno attrattive) si può trattare con Beauveria bassiana (Naturalis®).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome