Xylella, olivi secolari: avviso pubblico per la loro salvaguardia

xylella olivi secolari
È un ulteriore tassello del “Piano straordinario di rigenerazione olivicola della Puglia” messo a punto per far fronte alla diffusione di Xylella fastidiosa

4 milioni e 950 mila euro per la salvaguardia degli olivi secolari o monumentali dal batterio Xylella fastidiosa. Li prevede l’avviso pubblico per la “Salvaguardia degli olivi monumentali” varato con Determinazione n. 624 del 22 dicembre 2020 del dirigente della Sezione Gestione sostenibile e tutela delle risorse forestali e naturali della Regione Puglia.

A breve, con la pubblicazione dell’avviso pubblico sul Bollettino ufficiale della Regione Puglia prenderà il via l’intervento destinato a coloro che intendono innestare i propri olivi monumentali nel tentativo di proteggerli dalla nefasta azione del batterio.

olivi secolari o monumentaliXylella, olivi secolari: contributo per innesto

La misura, prevista dal Decreto Interministeriale del 6 marzo 2020 n. 2484, ha una dotazione finanziaria di 4 milioni e 950 mila di euro.

Sono ammessi a contributo gli interventi di innesto, anche di tipo sperimentale, realizzati con varietà di olivo riconosciute resistenti o tolleranti all’organismo specificato dal Comitato fitosanitario nazionale (attualmente Leccino e Favolosa).

È previsto un contributo pari all’80% del costo dell’innesto, stimato in 140 euro per pianta. Gli agricoltori che dispongono di piante monumentali site sull’intero territorio regionale possono presentare domanda in forma singola o in forma associata.

Nel caso di domanda collettiva, presentata da cooperative olearie e/o organizzazioni di produttori del comparto olivicolo, il contributo potrà essere pari al 100% del costo dell’innesto.

Xylella, olivi secolari: avviso pubblico per la loro salvaguardia - Ultima modifica: 2021-01-05T12:00:54+01:00 da Giuseppe Sportelli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome