Olivicoltura e tecnologia olearia in primo piano a EnoliExpo 2020

EnoliExpo 2020 a Bari
La manifestazione si terrà a Bari dal 19 al 21 marzo. Saranno in esposizione i principali produttori di macchine e attrezzature per l’oliveto e di tecnologie per il frantoio. Ricca e gratuita la parte dedicata alla formazione e all’aggiornamento professionale

L’edizione che sta per partire di EnoliExpo, l’unica fiera nazionale dedicata all’intera filiera olivicolo-olearia, si presenta ancora più ricca di espositori, innovazioni e tecnologie rispetto al passato, a conferma del prestigio che ha saputo conquistarsi.

La manifestazione – in programma alla Fiera del Levante di Bari dal 19 al 21 marzo 2020 – vedrà schierate tutte le principali aziende mondiali produttrici di macchine olearie, con quelle del nostro Paese a tirare le fila, a conferma di una leadership incontrastata nel settore.

In esposizione tutte le componenti del frantoio, con le soluzioni proposte per aumentare le rese, migliorare la qualità, dare piena valorizzazione ai sottoprodotti, abbattere i costi idrici ed energetici oltre che i tempi di lavorazione.

Ma anche per la gestione degli oliveti le proposte in esposizione saranno numerose: dai vivaisti alle più importanti aziende nella produzione di macchine agricole e attrezzature per la gestione del suolo e per gli interventi sulla pianta (trattamenti, potatura, raccolta), fino alle ultime innovazioni in materia fitosanitaria, a partire dalle alternative al dimetoato.

E poi ancora, l’expo comprenderà tutto ciò che è strategico per questo settore: attrezzature per il trasporto delle olive, serbatoi per l’olio, pavimentazioni e rivestimenti per il frantoio, impianti di imbottigliamento, tappatura ed etichettatura.

Incontri e workshop per olivicoltori e frantoiani

Spazio anche alla formazione e all’aggiornamento professionale con la partecipazione dei più autorevoli esperti e ricercatori dell’olivicoltura italiana. Le sale convegni ospiteranno incontri sulle fitopatie (dalla Xylella alla mosca, dalla lebbra alla cascola), sulle innovazioni tecnologiche, sulle politiche olivicole a livello comunitario e nazionale con il piano coinvolgimento del Ministero delle Politiche Agricole, sulla problematiche legate al sottocosto, sulle nuove linee guida per la rigenerazione degli areali infetti.

Insomma, chi oggi in Italia lavora nel settore olivicolo-oleario – grande o piccola che sia la propria azienda – troverà all’EnoliExpo di Bari le risposte ad ogni suo bisogno.

EnoliExpo, oltre ad essere l’unica fiera nazionale per l’olivicoltura, è anche la principale fiera del centro sud per la vitivinicoltura e l’enologia.

Olivicoltura e tecnologia olearia in primo piano a EnoliExpo 2020 - Ultima modifica: 2020-02-10T16:15:55+01:00 da Olivo e Olio

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome